martedì 10 febbraio 2009

Non più

Non più moralismi, non più dibattiti, non più chiacchiere e tribunali.
Finalmente in pace, una preghiera per te.
Ciao Eluana

9 commenti:

katiu ha detto...

Silenzio....

lunasia ha detto...

Ieri sera ero a casa da sola e mentre mi stavo preparando la cena con il telegiornale che mi faceva “compagnia”, è arrivata la notizia della sua morte. Aveva la mia età. Non so chi avesse ragione o cosa fosse giusto, ma ho pianto da sola in silenzio.

Ivy ha detto...

MARTA CAPISCO ....

Snowman ha detto...

E speriamo che almeno ora (ma tanto non ci credo) tutti quelli che hanno espresso in maniera impositiva le loro idee, pur non avendo vissuto questa angosciosa situazione, stiano finalmente zitti in un angolo di vergogna, per un paese che non è capace di rispettare nessuno.. non ultimo il caro rex che ultimamente non stà zitto un secondo..

stefy ha detto...

io dico solo che giudicare da fuori è molto facile ma bisogna vivere le situazioni per potersi permettere di dare un giudizio... io non ho intenzione di farlo ma esprimerò la mia opinione... io penso che il dramma vissuto dalla famiglia sia enorme e che la vita di questa ragazza fosse già finita molti anni fa... e nello stesso tempo abbiano finito di vivere anche i suoi cari in un'attesa angosciante per un qualcosa che non sai nemmeno tu... perchè anche nel momento in cui si fosse risvegliata sarebbe rimasta un vegetale e questa non sarebbe stata vita ed è una fine che non auguro nemmeno al mio peggior nemico... è giusto tentare di salvare la vita ma senza sforare nell'eccesso delle terapie... e capisco questo padre che non ce la faceva piu' nel vedere la propria figlia ridotta in un letto di ospedale... mi sono stupida di quanta gente si sia permessa di scendere sotto la clinica o di parlare per imporre le proprie idee in una facecnda che non li riguardava per niente... mi spiace aggiungere ancora che in certi campi la chiesa è ancora troppo indietro e forse non sempre è un bene che si esprima...

ROBY ha detto...

ciao cara Eluana !

Scusate, ma vorrei dire la mia...

Nessuno della gente (politici, religiosi, gente comune..) che continua ad accusare il padre di aver "ucciso" la figlia si è domandato come mai se è vero che lei poteva rimanere così ancora x 2-3 settimane sia salita in cielo dopo soli 3gg. ??
Nessuno di loro che dicono che non dobbiamo togliere la vita a nessuno, si è domandato "MA UNA RAGAZZA STA VIVENDO IN QS MODO DA 17 ANNI, MA STA VIVENDO?? QS è VIVERE ???" Qs ragazza ha espresso da subito il desiderio di non curarla da vegetale xchè aveva già vissuto personalmente il dolore ed invece? cosa volevano ottenere? mi viene da pensare: quale scopo politico-economico c'è sotto?
I ns politici perdono mesi, anni x capire se c'è da varare una legge x il testamento biologico e poi abbiamo in giro x l'Italia liberi molteplici assassini, stupratori, pedofili ...
I religiosi hanno espresso il parere che noi non possiamo togliere la vita a nessuno, ma ragioniamo non solo da religiosi, proviamo a ragionare e pensare da UMANI ...

So che tutte qs parole non servono a niente, ma è da gg che continuo a sentire qs cose e volevo...lasciare 2 righe !

oscar ha detto...

buongiorno a tutti...
sono sostanzialmente d'accordo con quello che hanno detto Stefy e Roby... non abbiamo sicuramente il diritto di decidere quando una persona deve morire ma non abbiamo nemmeno il diritto di far "vivere" una persona che di funzioni vitali non ha ormai più nulla...(e la sua morte quasi immediata ne è una conferma) credo che anche questo sia rispetto x la vita... la medicina ha sicuramente fatto enormi passi in avanti ma arrivati ad un certo punto lo considero più un accanimento che altro....

paola73 ha detto...

vorrei che oltre ad Eluana anche i suoi genitori potessero finalmente tovare la pace..... io nel mio piccolo, da mamma, posso comprendere quant'è stata dolorosa la loro scelta, fatta con tutto l'amore che può avere un genitore nei confronti del proprio figlio....non giudichiamo.... stiamo in silenzio.....

xxx ha detto...

E' difficile parlare, dire se era giusto oppure no, se quella era vita oppure no, se lei poteva "sentire" oppure no, se...se....se....ora basta, non ci sono più ne se nè ma, solo la pace, voluta o costretta ad averla non si saprà mai, di questa giovane ragazza. Ciao....