lunedì 5 ottobre 2009

SCRITTO DA DENIX!

Martedì 29 settembre ho assistito al concerto del Liga all'Arena di Verona e, per l'ennesima volta ho avuto la conferma che la musica è una delle poche cose che non ti tradisce mai, quando poi è live ti trasporta con una forza eccezionale e rende molto di più.
Prima dell'inizio ero un titubante perchè non sapevo cosa ne sarebbe uscito dal connubio tra il rock di Luciano e l'orchestra dell' Arena, invece mi sono dovuto ricredere, sentire certi pezzi arrangiati in modo diverso, mi ha fatto capire quante sfumature e che potenzialità infinite ha la musica.
Quel modo diverso di "ascoltare" le canzoni me le ha fatte apprezzare da altri punti di vista.
Non sono comunque mancati i pezzi rock puro in cui non saltare è impossibile!
Ora vi lascio con il pezzo che, in quella serata mi ha fatto più emozionare, e per chi non lo conosce vi invito ad ascoltare bene le parole.

Arrivederci a febbraio con il Blasco (e se riesco porto pure Lorenzo)

(Cliccate sul titolo per sentire e vedere il video)
Sono qui per l’amore, per le facce curiose che fa
Per la coda alla cassa, con il saldo più o meno a metà, per le gabbie di carta,
per la chiave scordata in cantina, per il giro del sangue e per quello del vino.
Sono qui per l’amore, per difendere quello che so per le rampe di lancio,
e lo sporco che riga gli oblò che nel lancio ci siamo, e la torre controllo lontana,
con il brico sul fuoco e la fiamma puttana.
Con tutto il sangue andato a male, e poi di colpo questo andarsi bene,
un solo sole che forse basterà.
Con tutto il sangue andato a male, e poi di colpo questo andare insieme,
in una vita che forse basterà.
Questo andarsi bene qua…..
Sono qui per l’amore, e per tutto il rumore che vuoi
E i brandelli di cielo che dipendono solo da noi,
per quel po’ di sollievo che ti strappano dall’ombelico,
per gli occhiali buttati, per l’orgoglio spedito,
con la sponda di ghiaia che alla prima alluvione va giù..
ed un nome e cognome che comunque resiste di più.
Sono qui per l’amore per riempire col secchio il tuo mare,
con la barca di carta, che non vuole affondare.
Con tutto il sangue andato a male, e poi di colpo questo andarsi bene,
un solo sole che forse basterà.
Con tutto il sangue andato a male, e poi di colpo questo andare insieme,
in una vita che forse basterà.
Questo andarsi bene qua…..
Sono qui per l’amore, per le facce curiose che fa
Per le giostre sfinite che son sempre più fuori città,
stabiliamo per sempre le corsie che ci mandano avanti,
e prendiamo le multe tutti belli e cantanti.

3 commenti:

katiu ha detto...

Anche a me è piaciuto molto, anche se lo avrei preferito più orchestrale e meno rock ..

ROBY ha detto...

BRAVO il MIO "CUSì" ... CONCORDO CON LE PAROLE SCRITTE..
LA MUSICA è VIVERE ... forse mi RIPETO ma LA MUSICA è MUSICA e TI RIEMPE LA VITA e LE GIORNATE SOLO SE DENTRO TI FA EMOZIONARE, solo SE QDO LA SENTI TI VIENE LA PELLE D'OCA!

sweet candy ha detto...

Ebbravo Denix! :)